Informativa:

F.I.V.L. Federazione Italiana Volontari della Libertà (Ente Morale D.P.R. 16-04-1948 n. 430) usa i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il sito Internet fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni si rimanda alla nostra privacy policy alla voce cookies.

A.V.L. Lucca
E’ scomparso il Col. Fausto Viola presidente di A.V.L. Lucca

E’ scomparso il Col. Fausto Viola presidente di A.V.L. Lucca Il cordoglio della F.I.V.L. nelle parole del presidente Tessarolo

Il Colonnello Fausto Viola, presidente dell’Associazione Volontari della Libertà Lucca, da anni impegnato nei percorsi di memoria della lotta di Liberazione degli uomini e donne della lucchesia, è scomparso il 28 luglio a Lucca. Aveva 84 anni ed era nato a Roma.
Il presidente di AVL Lucca dopo aver raccolto l’eredità morale che si animava nella storica sede dei patrioti autonomi e cristiani a Palazzo Guinigi in via S. Andrea 43, Viola ha saputo ridare forza e vigore al Museo della Liberazione. Nel suo incessante lavoro ha salvaguardato non solo gli oggetti e i cimeli che ricordano il sacrificio di sacerdoti come Don Aldo Mei, ma anche tutto l’archivio che fin dal 1950 certifica l’incessante lavoro di coloro che vissero gli orrori della guerra.
Il presidente della F.I.V.L. Francesco Tessarolo ha inviato a Lucca il seguente messaggio: “Cari amici, avuta notizia della scomparsa del colonnello Fausto Viola, Presidente della Vostra Associazione, voglio esprimere tutto il cordoglio della Federazione Italiana Volontari della Libertà, a Voi ed alla sua famiglia. Nel corso di quest’anno di presidenza, non ho avuto modo di venire a Lucca, né di conoscere personalmente il Vostro Presidente, come avrei voluto, ma sono certo che il suo esempio di intransigenza morale ed impegno civile, sempre illuminati dall’ideale della libertà, continueranno a brillare nelle iniziative del Museo della Liberazione e nel Vostro impegno nel coinvolgere giovani e scuole e nel ricordare efficacemente i valori e gli ideali della Resistenza, che portarono alla Liberazione e alla Repubblica Democratica. È lo stesso impegno che illumina la F.I.V.L. e tutte le Associazioni che vi fanno parte e che, in circostanze amare come questa, abbiamo il dovere di confermare e rilanciare con forza”.
Il presidente Viola ha saputo riannodare il filo che legava le storie di Manrico Ducceschi, Leandro Puccetti e tanti altri che sacrificarono le loro giovani esistenze per i valori democratici della patria, alla Federazione Italiana Volontari della Libertà (FIVL). Il suo impegno nel lanciare progetti con le scuole e collaborazioni con il provveditorato agli studi, hanno permesso dal 2014 ad oggi di poter accogliere al Museo centinaia di studenti e docenti. Il consigliere Walter Ramacciotti delegato della FIAP e membro attivo dell’AVL e il consiglio direttivo dell’Associazione Volontari della Libertà Lucca, rappresentato dal presidente vicario Andrea Giannasi, e il direttore tecnico del Museo Franco Lombardi, esprimono le più sentite e profonde condoglianze alla famiglia del Presidente Col. Fausto Viola.