Informativa:

F.I.V.L. Federazione Italiana Volontari della Libertà (Ente Morale D.P.R. 16-04-1948 n. 430) usa i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il sito Internet fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.
Per ulteriori informazioni si rimanda alla nostra privacy policy alla voce cookies.

Folta partecipazione al ricordo della battaglia del Rest

Il 74° anniversario della battaglia del Monte Rest è stato ricordato presso il cippo che al Passo ricorda i caduti in quel mese di ottobre del 1944.
Il sindaco di Tramonti di Sopra Giacomo Urban ha voluto esprimere la propria soddisfazione nel constatare che la manifestazione sia sempre più sentita come testimoniato dalla presenza di una folta rappresentanza di associazioni e di semplici cittadini, così come dei ragazzi delle scuole della vallata accompagnati dai loro insegnanti e da alcuni genitori.
La cerimonia è stata aperta con il momento della riflessione e della preghiera del rappresentante della Chiesa Evangelica Valdese e del parroco di Tramonti, cui è seguito il saluto del sindaco Urban, del presidente dell’APO Roberto Volpetti, del rappresentante dell’ANPI di Maniago e del consigliere regionale Giampaolo Bidoli.
E’ seguito poi l’intervento dell’avvocato Riccardo Tomè il quale ha ricordato gli esempi che ancora oggi per noi sono quei ragazzi che persero la vita nella battaglia di Passo Rest, che vide i patrioti osovani contrapporsi ai reparti tedeschi e cosacchi.
Sono seguiti poi gli interventi dei bambini delle scuole elementari che hanno espresso con i canti e le poesie i sentimenti di libertà e di pace che la memoria portava a rinnovare.
Molto apprezzata la Coral Risultive di Fontanafredda che ha accompagnato l’intera cerimonia con il repertorio dei canti osovani, alcuni appositamente armonizzati per l’occasione.