Mese: Aprile 2020

COMUNICATO STAMPA L'Associazione Partigiani Osoppo ricorda la liberazione della città di Udine, avvenuta il 1° maggio 1945, ben oltre quindi la data del 25 aprile, che tutti conoscono come la data in cui ebbe fine la occupazione tedesca."Nelle settimane scorse - esordisce il presidente dell'APO Roberto Volpetti - abbiamo assistito ad un confronto anche abbastanza acceso fra chi ha sostenuto che la città fu liberata dai partigiani e chi invece sosteneva che furono gli Alleati ad occupare Udine."" [...]

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scritto una lettera all'Associazione Volontari della Libertà di Trieste, in occasione del 75° anniversario della insurrezione che il 30 aprile 1945 liberò la città di Trieste.Mattarella ha espresso il proprio apprezzamento per l'impegno profuso dalla Associazione per ricordare "quanti persero la vita in quei tragici giorni, in nome della Libertà e per l'amore verso l'Italia e la città di Trieste"."Auspico - prosegue Mattarella nella lettera - c [...]

There is a really common word which we generally listen from the mouth area of youngsters and that is fat burners. This is what keto dieters strive for in their quest to burn fat. When sugar and carbohydrates, or bloodstream carbohydrates, is few it metabolizes a throw away solution of fats stamina called ketone bodies. Ketones possess to end up synthesised by the failing liver deliberately; but the failing liver can conveniently synthesise sugar (a method identified as 'gluconeogenesis' that em [...]

Il primo video, disponibile fino al 26 aprile, è un docufilm realizzato dal regista Marco Gandolfo ed è un ritratto a tutto campo del partigiano "Bisagno" basato su testimonianze e documenti inediti. Aldo Gastaldi, nome di battaglia “Bisagno”, nasce a Granarolo (Genova) il 17 settembre 1921 da una famiglia che gli trasmette una solida fede cristiana. L’8 settembre 1943 lo trova ufficiale dell’esercito a Chiavari (Genova). Appena saputo dell’Armistizio, fa nascondere le armi agli uomini che ha co [...]

Per iniziativa dell'Istituto Nazionale Ferruccio Parri, quest'anno la grande festa del 25 aprile sarà online, come spiega il relativo comunicato-stampaDownload che così precisa: "... una celebrazione che abbiamo pensato e voluto virtuale e virtuosa come mai prima d’ora, che vedrà una maratona Facebook dalle 9 alle 21, in collaborazione con i canali web di Rai Storia e del Corriere della Sera.Dopo i saluti istituzionali, ci sarà spazio per un messaggio da parte di tutte le associazioni di partigi [...]

Fervono i preparativi in vista della prossima Festa della Liberazione. Le nostre Associazioni sono in prima fila, nonostante le difficoltà e le limitazioni dovute all'emergenza sanitaria. Comunicato-Associazioni-provincia-di-PaviaDownload Vedrai-che-uomini-giusti-saremoDownload Fivl-per-il-25aprile2020Download avl-massa-carraraDownload Saper-resistere-al-male-ATVL-LuccaDownload Apc-Reggio-EmiliaDownload

Separation and divorce and paternity fits are usually big company. The legislature, Web design manager, VP and all authorities workforce, use an important 25% fork out chop. 2) We conditionally accept for cost and gain for cost the presumption We own an important job to express produce for my measures with the loan provider upon facts of case that it is not people insurance policy of the UNITED Expresses under HJRI92 to not pay for bills found at regulation but instead to swap thing to consider [...]

Si avvicina la Festa della Liberazione, che quest'anno non potrà essere celebrata come al solito. Sono molte, tuttavia, le iniziative in programma: L’Istituto Nazionale Ferruccio Parri di Milano, che raccoglie, tutela e valorizza il patrimonio materiale e ideale della Resistenza, insieme all’Istituto Cervi e a tutti i 65 Istituti storici della Resistenza e dell’età contemporanea sparsi sul territorio nazionale, promuove la celebrazione del 75° anniversario della Liberazione con una voce ancor pi [...]

Le volontarie e i volontari del Museo della Resistenza di Ornavasso ricordano Edmondo Rossi, fucilato 75 anni fa. Il volantino su carta azzurra della “Valtoce”, tra stupore e sbigottimento, annuncia così la morte di “Mondo”, comandante partigiano della Brigata "Antonio Di Dio". La sua morte è avvenuta a notte fonda del 14 aprile 1945, come ci ricorda la lapide posta sul luogo della fucilazione, al ponte del torrente San Carlo a Ornavasso. Vogliamo ricordarlo con le parole che il redattore di “Va [...]