E venne in mezzo a noi

Nell’ambito delle iniziative culturali e artistiche della “Pagodina”, la “Casa delle Arti”, in collaborazione con la Federazione Italiana Volontari della Libertà (FIVL), Sezione “Albissole, e con il patrocinio di Regione Liguria, Città di Albisola Superiore e Unione Albergatori della Provincia di Savona, organizza un incontro con l’autore Christian Peluffo, lunedì 29 febbraio 2016, dalle ore 17, nei locali dello IAT presso l’ex Stazione FFSS di Piazzale Marinetti ad Albisola Superiore. Peluffo è un dotto quarantenne, insegnante di religione, sagace e instancabile studioso, ed avvincente scrittore, che nel 2014 ha pubblicato un robusto saggio, “E venne ad abitare in mezzo a noi. La rivoluzione cristiana nella storia, Dio e l’uomo –Donna e famiglia – Infanzia – Schiavitù – Carità “, per i tipi di un affermato editore di Savona, Marco Sabatelli. Il libro, che affronta senza riguardi gli incensati banditori dell’ateismo urlante nella carta stampata, e dimostra la deprimente insignificanza e la squillante stupidità dell’umanesimo ateo, verrà presentato nell’occasione. Modera il Presidente della Sez. FIVL “Albissole”, Antonio Rossello. L’evento vedrà la partecipazione e il saluto del Vicepresidente nazionale della FIVL Gran Croce Lelio Speranza, interverranno la scrittrice Maria Scarfì Cirone e Ettore e Diego Gambaretto, per la “Casa delle Arti”. Seguiranno ulteriori testimonianze e dibattito. Nella stessa sede, contemporaneamente si inaugura la mostra personale di pittura di Valdo Bassoli, il cui titolo: “E venne in mezzo a noi” risulta assonante a quello del volume di cui prima. L’esposizione sarà aperta e visitabile sino al 13 marzo 2016. Uomo di poche parole, natio dell’Emilia, terra di Antonio Ligabue, dopo una vita di lavoro alla guida dei bus, Valdo Bassoli si è finalmente affacciato sulla scena artistica, svelando un talento sinora coltivato in privato. Ci consegna atmosfere leggiadre, con lievi cromatismi e delicati chiaroscuri, con assonanze con le correnti surrealiste e il disegno onirico, da cui emergono i grandi misteri della nostra esistenza, le passioni, l’energia vitale che pervade ogni fibra dell’essere umano, lo slancio verso un altro Universo, cosmico, forse incomprensibile e irraggiungibile se non attraverso l’arte e la sua conoscenza profonda dell’interiorità. La Volontà di vita, motore misterioso del Mondo, perpetua ed eterna come una melodia infinita, da trascendere nella visione degli archetipi universali della Bellezza e dell’Amore, come nelle affermazioni di Schopenhauer e nella musica di Wagner. Le opere di Valdo rappresentano l’espressione, non priva di preoccupazione estetica, dell’artista proteso nella ricerca di una propria via, la via della Libertà. Christian Peluffo e Valdo Bassoli risultano uniti nell’idealizzazione di un prolungamento verso l’Assoluto, con il quale rendere limpido il dialogo con un’Umanità che si meriti davvero uno spazio sulla Terra. La Cittadinanza è invitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − tre =