Mese: Marzo 2019

L’Associazione Apuana Volontari della Libertà di Massa Carrara, annuncia la scomparsa del dDott. Carlo Pierotti, di anni 103, che fu politico, amministratore, cattolico impegnato nei movimenti ecclesiali, dirigente dell’Associazione dei Laureati Ccattolici, a lungo membro della consulta diocesana e della parrocchia del Duomo. Socio fondatore delle ACLI provinciali, ha partecipato alla nascita della CISL ed è stato anche un attivo componente del comitato per la ripresa della Zona Industriale, dis [...]

Sabato 9 marzo 2019, a partire dalle ore 14:30, presso l’Eremo dei SS. Pietro e Paolo di Bienno, Località San Pietro, 25040 – Bienno (BS) si svolgerà l’Assemblea programmatica e organizzativa provinciale: un’occasione importantissima per riflettere sull’impegno della nostra Associazione nella testimonianza e nella difesa dei valori della Resistenza e della Costituzione, minacciati da più parti in questo momento storico. Nel corso dell’Assemblea si procederà anche, a norma di Statuto, al rinnovo [...]

Giovedì 24 gennaio presso il palazzo del Quirinale a Roma si è svolta, con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la celebrazione del “Giorno della Memoria”. All’evento, oltre che le più importanti cariche dello stato, erano presenti anche i rappresentanti delle associazioni partigiane ANPI, FIVL e FIAP. Il Presidente della Federazione Italiana Volontari della Libertà, Prof. Francesco Tessarolo, ha rappresentato tutte le realtà federate alla cerimonia aperta dalla proiezione del filma [...]

Venerdì 30 novembre alle ore 17 presso il Palazzo delle Esposizioni (Fondazione Banca del Monte di Lucca) con la collaborazione dell’Associazione Toscana Volontari della libertà (ATVL) in piazza San Martino è stato presentato il saggio di Simonetta Simonetti “Onore e sacrificio. Lucca, le donne, la Guerra del ’15-’18. La vita giorno per giorno”. L’autrice, Oriano Landucci, presidente della Fondazione BML, Ilaria Vietina, assessore al Comune di Lucca e Andrea Giannasi. Quando la guerra sembrava n [...]

La Giunta Esecutiva della Federazione Italiana Volontari della Libertà ha approvato il Programma annuale di interventi sulla base del finanziamento accordato dal Ministero della Difesa: numerosi i progetti che possono così essere portati a termine da parte della Federazione ma soprattutto da parte delle Associazioni aderenti. In particolare sono numerosi gli interventi di conservazione e valorizzazione di monumenti, sacrari e cimiteri partigiani, con l’obiettivo di salvaguardare concretamente il [...]

Il 12 dicembre l’AVL Piemonte – con il presidente Mario Anacar – ha portato la bandiera della F.I.V.L. presso la caserma “Morelli di Popolo”, dove il Comune di Torino aveva invitato le associazioni Combattentistiche e della guerra di Liberazione alla commemorazione del 75o anniversario della battaglia di Mignano Monte Lungo (CE). La manifestazione ricorda i combattimenti che consentirono l’avanzata verso il Lazio delle truppe alleate di Liberazione. Nella densa omelia del sacerdote, e nell [...]

L’età non mi ha consentito di vivere il tempo della Resistenza e di conoscere direttamente i fatti e i personaggi, come Vico che oggi ricordiamo. Non ho avuto l’occasione di partecipare direttamente alle vicende resistenziali, ma l’inizio dei momenti tragici che sarebbero seguiti ebbe a cadere addosso alla mia famiglia quel 9 di settembre 1943. Quando una delle cannonate sparate sulla stazione ferroviaria di Massa, dove sostava un convoglio tedesco, cadde in Via San Remigio di Sotto nel punto in [...]

Si è svolta sabato 24 novembre a Pordenone la cerimonia per ricordare la figura di Franco Martelli, nome di battaglia “Ferrini” patriota della Brigata Osoppo, fucilato dai tedeschi nel novembre del 1944 e insignito della medaglia d’oro al valor militare. Nato a Catania nel 1911 Franco Martelli era ufficiale dell’Arma di Cavalleria. Nel 1941 partecipò alle operazioni belliche in Slovenia, come capitano del Reggimento “Cavalleggeri di Saluzzo”. Nei giorni seguenti all’armistizio [...]

Non è giusto raffigurare la vita di Teresio Olivelli con lo schema usato per santi come Paolo e Francesco. Quindi una fase iniziale dell’esistenza che potremmo definire poco luminosa (l’adesione convinta al fascismo ai tempi del collegio universitario Ghisleri a Pavia nella seconda metà degli anni Menta) e una seconda segnata dalla conversione all’antifascismo e dalla morte in un lager nazista. Non è la chiave giusta per capire la statura e l’attualità dell’autore d [...]