Regione: Friuli Venezia Giulia

All’eccidio delle malghe, sarà dedicata la puntata della trasmissione "Passato e presente", che andrà in onda venerdì 7 febbraio. Come di consueto, la puntata sarà condotta da Paolo Mieli che intervisterà il prof. Tommaso Piffer. Nel corso della trasmissione sono previste anche alcune interviste registrate, fra le quali quella con la medaglia d’oro Paola Del Din. La trasmissione andrà in onda alle ore 13.15 su RAI TRE e verrà replicata alla sera su RAI STORIA (CANALE 54) alle ore 20.20. Un impor [...]

Lo scorso 24 aprile il governo della Repubblica ha conferito al Comune di Cavasso Nuovo, piccolo comune in provincia di Pordenone, la medaglia al valor militare per la guerra di liberazione. Sabato prossimo 21 settembre con una solenne cerimonia la medaglia verrà appuntata al gonfalone del Comune unendo il ricordo di quanti hanno dato la loro vita per la libertà. La cerimonia avrà inizio alle ore 9,30 presso il monumento dedicato ai fucilati dell'11 febbraio 1945, con un momento di preghiera acc [...]

Da vent'anni, l'Associazione Partigiani "Osoppo - Friuli" organizza la Festa dell’Emigrante, per ricordare e celebrare i tanti nostri conterranei che, dopo avere partecipato alla Resistenza, sono stati costretti ad emigrare nei più vari Paesi del Mondo. In allegato, il programma dell'iniziativa.

Si è svolta la commemorazione annuale che la città di Gemona del Friuli, rivolge ai suoi caduti, ben 53, che persero la vita nella Guerra di Liberazione. Come ogni anno, a partire dal 1946, tanti gemonesi hanno percorso l'impervio sentiero che porta all'altopiano di Ledis luogo che, dopo il settembre 1943, divenne il naturale rifugio per coloro che decisero di aderire alle formazioni partigiane. La popolazione di Gemona per la maggior parte aderì alla Brigata Osoppo e proprio gli osovani vissero [...]

Il 15 agosto ricorre il 75° anniversario della fucilazione dei due patrioti della Brigata Osoppo Gian Carlo Marzona “Piero” e Fortunato Delicato “Bologna”. La drammatica vicenda del Ferragosto 1944, ruota attorno all’imponente rastrellamento dei tedeschi che investì nella mattinata di quel giorno i paesi a nord di Udine, nella zona del Rojale.. Da parecchi mesi infatti i partigiani della Osoppo Friuli, avevano preso di mira la linea ferroviaria Pontebbana: i “guastatori” della Osoppo, riforniti [...]

Anche quest’anno nella chiesa di Lucinico è stata celebrata una messa per tutti caduti nella lotta di liberazione e, con una breve cerimonia è stata deposta una corona di fiori al monumento eretto al cimitero di Lucinico. Quest’anno si è anche provveduto alla sistemazione ed alla pulizia completa del monumento al Parco della Rimembranza di Gorizia dove sono ricordati i membri del C.L.N. caduti: Cantarutti e Filla, deportati in Germania, e Olivi e Sverzutti, deportati in Jugoslavia. Anche la A.V. [...]

Una folta partecipazione e momenti di commozione hanno caratterizzato il ricordo del primo reparto della Brigata Osoppo Friuli che si insediò sulle scoscese pendici del Monte Rossa, in Val d’Arzino, in quella che oggi è la provincia di Pordenone. La Casera Brovedani a Palamajor infatti ospitò il 25 marzo 1944 il primo gruppo di “Fazzoletti Verdi” che partirono da Casa Marzona a Treppo Piccolo e raggiunsero prima Pielungo, e poi una località in Comune di Clauzetto. Uno di quei cinque ragazzi, Fed [...]

Domenica 7 Aprile 2019, il Comune di Conegliano, l’Associazione Partigiani Osoppo-Friuli e l’Associazione Volontari della Liberta? di Treviso commemorano il 74° Anniversario della morte di Pietro Maset “Maso”, medaglia d'Oro al Valor Militare. Programma: ore 9.30: ritrovo dei partecipanti presso il cimitero di Scomigo. Cerimonia presso il monumento di Pietro Maset “Maso” Onore ai caduti e posa della corona d’alloro sul monumento a “Maso” Interventi del dott. Roberto Tirelli, storico, e del sinda [...]

DOMENICA 31 MARZO  L’OSOPPO TORNA NELLA VAL D’ARZINO PER RICORDARE I 75 ANNI DEI PRIMI FAZZOLETTI VERDI   Il 25 Marzo 1944, cinque giovani “Fazzoletti Verdi” partiti da Casa Marzona a Treppo Piccolo    raggiunsero Pielungo, e si insediarono a Casera Palamaj?r, alle pendici del Monte Rossa in Comune di Clauzetto.  I cinque uomini erano: Rainiero Persello “Goi”, Federico Tacoli,   Giovanni             Colaone, Cesare Cividino ed il giovanissimo Enrico Furlan, l’unico di loro oggi in vita. Nei      [...]